Buone feste a tutti

A Pallandia Home come di consueto non appena finisce la scuola non serve la sveglia mattutina e i bambini si scoprono super attivi alle 6 in punto. – Hai sentito? – Shhh… Cosa? – Quel rumore. – Vorrei dormire – il solito papà. – Sembravano delle campanelle. – Infilatevi qui sotto le coperte. Cosa state… Continue reading

Il solito figlio nerd

Pallino, primogenito di otto anni, è curioso. Spulcia libri, smonta cose (di solito fuori uso, ma la tentazione di farlo con quelle ancora funzionanti è grande), osserva con il microscopio da vicino (- Chi mi dà una goccia di sangue?), con il binocolo per vedere lontano e con il metal-detector per scrutare dove lo sguardo… Continue reading

Insolite scoperte familiari

“Nostra figlia piccola sa leggere” – la solita mamma. “Come fai a saperlo?” – il solito padre-turista per caso in giro per Pallandia Home. “Oggi sono andata a fare la spesa e le ho dato la lista. Mi ha chiesto perché c’era scritto papi.” “Capirai. Manco avesse letto chissà cosa.” ” Amore, leggi qui.” “p.a.n.e…… Continue reading

Insolita palestra informatica

La solita Simonetta ha raggiunto un’età bellissima in cui non ha più scrupoli. In fondo gli scrupoli sono sopravvalutati dall’adolescenza al momento in cui si diventa mamma. Nell’ufficio in cui lavora il solito marito ci sono un gruppo di informatici dotati di figli e di senso dell’umorismo. – Allora quand’è che organizziamo un Coderdojo a Pesaro?… Continue reading

Le solite scrittrici inglesi?

“Pallina, vuoi venire con la mamma oggi pomeriggio?” “Sììì.” “Bisogna che fai la brava, però. Ok?” “Sììì. Dove andiamo?” “C’è un seminario su una bravissima scrittrice inglese. E’ per grandi, eh. Non si possono fare corse, andare-e-venire. Bisogna fare silenzio e ascoltare.” “Sììì. E’ come Bordiglioni con la chitarra?” “No amore. Virginia Woolf è morta… Continue reading