I soliti pomeriggi al mare

All’arrivo in spiaggia, appena scesa dalla bicicletta e ancora sulla passerella per arrivare all’ombrellone, la solita mamma e la prole al seguito replicano tutti i giorni (o quasi) la stessa pantomima. – Mamma possiamo fare il bagno? – Datemi il tempo di spogliarmi e poi andiamo in acqua. – Mamma, hai preso le maschere? –… Continue reading

Insolite discussioni marittime

I soliti figli sguazzano in mare tre-quattro-cinque volte al giorno, muniti di maschera (il tubo l’hanno perso), perlustrando il fondale alla ricerca di vongole o nel tentativo di fare la verticale perfetta. La solita donna non si fida ancora a lasciarli da soli e quindi li osserva, starnazza (quando si allontanano troppo), interviene (quando sono… Continue reading

I soliti vegani

La solita Simonetta possiede un sistema immunitario fuori controllo (o meglio il controllo ce l’ha lui e lei soccombe – non a caso si è coltivata un giardino d’inverno dove parlarne indisturbata). La scelta alimentare della solita donna è drammaticamente limitata: non le va a genio, ma ci (con)vive. Sì, ci vive, perché in alternativa… Continue reading

Ci sono giorni, tipo il mercoledì mattina

Ci sono giorni, tipo il mercoledì mattina, in cui puoi startene da sola a far niente (che poi niente, non vuol dire proprio niente-niente, ma solo che non lavori dietro compenso). Ci sono stati giorni, tipo il mercoledì mattina, in cui potertene stare da sola era salutare (muoverti spedita tra negozi-uffici-bar-per-pausa-caffè-chiacchiere-per-strada senza dover fare l’appello per… Continue reading

Insoliti scacchi

– Mamma, guarda. Mi fai andare? – Cos’è? – Ti prego, ti prego, ti prego. – Amore ma sei sicuro? Chi viene dei tuoi amici? – Non lo so. – E se non c’è nessuno che conosci, vuoi andarci lo stesso? – Sì, ti prego, mamma. – Cucciolo, potrebbe succedere che ci siano bimbi più… Continue reading