Insolita Cristina Petit

Nella top ten degli autori che la solita bibliotecaria stima di più in questo momento c’è Cristina Petit. I soliti figli si sono innamorati all’inizio di Piccolo buio* e poi, a seguire, tutti gli albi che la scrittrice-illustratrice ha prodotto. La prova*, uno degli ultimi albi per i più piccini, ha avuto effetto sulla solita lettrice (i… Continue reading

Materia preferita: libri

Ieri la solita Simonetta ha assistito ad un convegno dal titolo “Materia preferita: libri” (per il programma e gli interventi leggete qui) in veste di bibliotecaria. E’ stata una giornata lunga e intensa (e anche faticosa), ma ha risposto in pieno a tutta una serie di riflessioni che spesso – chiusa nelle piccole biblioteche dell’entroterra –… Continue reading

Tre albi di Cappuccetto Rosso

Tutti conoscono la fiaba di Cappuccetto Rosso, o quasi. Oggi propongo tre albi di Cappuccetto Rosso in versioni diverse e, mi auguro, suggestive. Si tratta di una selezione non esaustiva, ma un’idea che ogni tanto propongo ai genitori (che tra queste pagine definirei appassionati praticanti dell’insolito metodo LAVA) per offrire ai bambini immagini diverse, traduzioni… Continue reading

LAVA: Gli uccelli di Germano Zullo e Albertine (Topipittori)

Certi giorni sono diversi. Potrebbero sembrare giorni qualunque. Ma hanno qualcosa in più. Non molto. Solo un dettaglio. Minuscolo. […] Un dettaglio è un tesoro. Un vero tesoro. Non c’è tesoro più grande di un piccolo dettaglio. Un solo, minuscolo dettaglio può illuminare una giornata. Un solo, minuscolo dettaglio può cambiare il mondo. Chi dice… Continue reading

Tre albi con i buchi

Gli albi per bambini sono straordinari perché per quanto noi genitori si possa fare per stimolare la creatività dei figli, loro, i libri per bambini, riescono a farlo meglio. Una delle curiosità maggiori nella primissima infanzia sono i buchi: le prese della corrente, il buchino nel pantalone (mia figlia li faceva diventare voragini), l’ombelico, le… Continue reading

I cinque malfatti di Beatrice Alemagna, Topipittori

I bambini – agli occhi dei loro genitori – sono esseri perfetti. E come potrebbe essere diversamente? I bambini, specchiandosi negli occhi dei loro genitori, si sentono perfetti. Le immagini da cui sono circondati non fanno eccezione: l’imperfezione, la diversità, l’altro non sono conpemplati. E’ molto probabile che se esistesse una versione sociale di photoshop,… Continue reading