Insolita Cristina Petit

Nella top ten degli autori che la solita bibliotecaria stima di più in questo momento c’è Cristina Petit. I soliti figli si sono innamorati all’inizio di Piccolo buio* e poi, a seguire, tutti gli albi che la scrittrice-illustratrice ha prodotto. La prova*, uno degli ultimi albi per i più piccini, ha avuto effetto sulla solita lettrice (i soliti figli hanno detto di essere cresciuti).

Il colpo di grazia è arrivato con Qualcosa che somiglia al vero amore (ebook)*, edito da Tre60. Un romanzo rivolto ai più grandi che parla d’amore. L’amore per la vita, per le piccole cose, per i libri e per le storie, per gli amici e per la famiglia.

In questa storia Cristina Petit tocca corde della solita Simonetta che solo gli autori transalpini riescono a fare. Marie-Aude Mureil è sicuramente l’autrice che le viene in mente per farne un confronto. Lo stesso incanto, la stessa leggerezza, la stessa capacità di tessere trame delicate, ma alla stesso tempo capaci di scendere in profondità nelle questioni della vita: morte, amicizia, dolore, violenza.

Dalla quarta di copertina: Clémentine vive a Parigi in uno splendido appartamento ereditato da una vecchia zia. Ė una ragazza allegra e spensierata, e fa un lavoro che ama moltissimo: legge libri ai bambini in difficoltà, li aiuta a superare le loro paure mostrando loro altri mondi, quelli delle storie, così fantastici eppure così simili al vero. Alla storia della ragazza si intreccia quella di Albert un giovane scrittore alle prime armi. In un giorno di pioggia vede Clémentine per strada e ne rimane letteralmente folgorato. Deve provare a fare qualcosa per conoscerla. Una cosa è certa; sarà la protagonista del suo nuovo romanzo. Una volta pubblicato, il libro conquista i lettori, che s’innamorano di quella storia scritta con il cuore. Anche Clémentine lo legge, e ha uno strano presentimento. C’è qualcosa di speciale in quel libro, qualcosa che le appartiene. D’altra parte, nei romanzi come nella vita reale, il più grande dono dei libri è quello di unire le persone.

Insolita Cristina Petit (e bravissima).

Qualcosa che somiglia al vero amore Book Cover Qualcosa che somiglia al vero amore
Cristina Petit
Zona Ya
Tre60
2015
264

2 Comments Insolita Cristina Petit

  1. Sandra

    Ho amato tanto Maestra Piccola, adoro la Murail (la copia con dedica e autografo di Oh Boy è uno dei miei intoccabili), mi fanno impazzire le storei d’amore… mi sa che le premesse per amare questo libro ci sono tutte. Grazie per la segnalazione!

    1. Simonetta B.

      Non ci posso credere! Oh boy autografato :).
      Fammi sapere cosa ne pensi di Qualcosa di Cristina Petit. Io ho fatto fatica a cominciare un’altra storia dopo questo romanzo.
      Un abbraccio e buona giornata 🙂

Comments are closed.