LAVA: Come far felice un ippopotamo!

La Fiera del Libro per Ragazzi di Bologna si avvicina e si annusa nell’aria profumo di inchiostro fresco. Se c’è una festa da aspettare per sapere cosa bolle nelle pentole degli editori per l’infanzia, ecco, la solita Simonetta vi dice che è questa. E questo è il momento migliore per sbizzarirsi tra gli scaffali delle librerie e delle biblioteche per i più piccoli.

Oggi la solita mamma conferma e rilancia per quanto è in suo potere tra le sue pagine virtuali la solita convinzione: leggere a voce alta ai propri figli fa bene. Fa bene a loro e fa bene a voi. Il metodo LAVA – associato all’iscrizione a una biblioteca (che di solito non costa, se non a carico dei contribuenti, che siete comunque voi) risulta un’attività a costo zero che di questi tempi non è da scartare e che migliora l’umore, soprattutto se si aprono le pagine di albi come Come far felice un ippopotamo!* di Sean Taylor e Laurent Cardon, edito da Babalibri.

Eggià, perché se dovesse venire a trovarvi un ippopotamo avrete bisogno di alcune dritte. Per cominciare non lasciatevi spaventare dalle sue dimensioni. Al contrario, abbracciatelo e aprite molto ma molto bene la porta. Perché…

Sì, ci sono dei rischi, come ad esempio quello di farsi abbattere la porta di casa. Ovviamente, non osate mettergli un guinzaglio, rischiereste grosso. Anche quando un ippopotamo vuole giocare, ci possono essere delle controindicazioni, soprattutto se prevedono l’impiego dell’acqua.

I ruoli della protagonista e del suo ospite sono esilaranti, ed è inutile illudervi, vi divertirete tanto sia voi, quanto i vostri bambini a vedere cosa combiano l’esile bimbetta bionda e il suo nuovo amico gigantesco grigio. Ogni volta che girerete la pagina, l’ultima parola vi farà venire la voglia (e la paura) di sapere cosa succederà nella successiva.

La magia di alcuni albi, e questo ne è un esempio, è che il testo ed le immagini sono un tutt’uno inscindibile e perfetto. Il loro merito è di emozionare il lettore più consumato e l’animo più naïf, di lasciare la voglia di ri-leggerelo ancora e ancora e non stancarsene per un pezzo e di far mancare le parole alla solita bibliotecaria per renderne la delicatezza e lo spessore al tempo stesso.

Buon weekend e felice Venerdì del Libro a tutti.

Come far felice un ippopotamo! Book Cover Come far felice un ippopotamo!
Sean Taylor; Laurent Cardon
Albi illustrati
Babalibri
2015