Le solite figure di m.

La solita mamma accoglie gli inviti ai compleanni per i suoi figli in maniera inversamente proporzionale a loro. E loro, i soliti figli, vengono invitati con una frequenza straordinaria.

La corvée è lasciata sulle ampie spalle del solito marito per un motivo molto semplice. Andare ai compleanni per la solita donna e poter bere solo un sorso d’acqua è leggermente avvilente (la sua storia allergica è di dominio pubblico). Andare ai compleanni e parlare del nulla con perfetti estranei (o quasi) non le viene così naturale.

Capita, a volte, che il solito marito tiri fuori la lista delle sue presenze ai vari eventi mondani filiali per chiedere alla solita moglie di esserne sollevato. E così ieri pomeriggio la solita mamma ha accompagnato le bambine a una festa parecchio chic.

Mamme in tiro. E che tiro! Tacchi vertiginosi, capelli freschi di parrucchiere. Padri giovani aitati e vergognosamente eleganti. Bambini che sembravano appena usciti da una boutique. E poi loro, le solite… Vestite come se fossero appena scese da una roulotte dopo uno sciame sismico di un paio di settimane. Abbinamento di colori che rendevano omaggio al peggior daltonico ubriaco su piazza.  Inavvertitamente la solita donna aveva deciso di riesumare dallo sgabuzzino un paio di anfibi che qualche anno fa (pre-figli sicuramente, ora che ci pensa) amava alla follia, scoprendo solo durante la festa che si stavano sbriciolando sotto lo sguardo schifito degli altri invitati (ok, si sono tanto amati, ma ora gli anfibi giacciono in fondo alla pattumiera, sì).

Mai vergogna fu maggiore. Le solite figlie – ahi loro! – non si sono accorte di nulla. La solita mamma invece prevede un rapido diradarsi degli inviti quanto prima…

Dite alla solita donna che la vostra domenica è stata migliore ;). Oggi si sente piccola-piccola.

Felice settimana a tutti.

1 Comment Le solite figure di m.

  1. 17enne

    La mia mamma a furia di anfibi sbriciolati ha cresciuto una fashionista. E ti dirò di più, non avrei cambiato la mia mamma con una di quelle che si intaccavano alle feste dei figli nemmeno da ragazzina.

    Le feste chic della solita cittadina di provincia non mi mancano per niente 😀

Comments are closed.