LAVA: In una notte di temporale di Yuichi Kimura (Salani)

Spesso e volentieri la solita Simonetta dà per scontati alcuni capisaldi della letteratura per l’infanzia nell’errata convinzione –  la solita snob – che siano già di dominio pubblico. Eppure non è sempre così. Spesso anche in biblioteca i soliti professionisti della cultura cercano novità (editoriali o di comunicazione e promozione del libro e della lettura), quando in realtà generazioni di bambini nuovi si affacciano per la prima volta in biblioteca o in libreria e, per loro, tutto è nuovo.

Uno di questi libri scontati per la solita mamma è In una notte di temporale* di Yuichi Kimura, edito da Salani. Campeggia a Pallandia Home da tempo immemore, da prima ancora che nascessero i bambini perché è un libro bello di default: per la storia e per le illustrazioni. La trama è semplice: in una notte di temporale, un lupo e una capretta si rifugiano in una capanna abbandonata. Fuori il temporale infuria, la pioggia scroscia e nella capanna il buio è totale. Si scoprono amici nella paura senza sapere di essere nemici alla luce del sole. Le illustrazioni sono straordinarie come sempre quando la mano dell’artista di provenienza appartiene a Simona Mulazzani.

Su questo libro inoltre si concentrano le attenzioni della solita Simonetta per molteplici motivi diversi.
Uno: ricorda ancora quando l’ha comprato. Felice di averlo trovato, aveva esternato la sua emozione un tantino a voce alta alla libraria per bambini della solita città. Al momento di pagare l’in-solita libraia l’aveva presa in giro dicendo che la persona alle spalle della solita mamma era proprio Simona Mulazzani (ebbene sì, alla faccia della sua riservatezza, anche Simona Mulazzani, artista schiva e taciturna, vive nella solita città).
Due: quando il libro uscì parecchio tempo fa era una vera chicca nel panorama editoriale, essendo interamente in bianco e nero (e di norma i libri per bambini non potevano essere in bianco e nero). La scelta del contrasto era ed è perfettamente in sintonia con la storia, con il tema del buio, della paura, degli estremi che si sfiorano senza mai arrivare a toccarsi.
Tre: la solita bibliotecaria sta lavorando all’Anno internazionale della Luce 2015 e questo libro non poteva mancare nella sua bibliografia.

La solita Simonetta lo consiglia ai praticanti del metodo LAVA e non, perché dietro questa storia apparentemente semplice si nasconde il seme dell’integrazione e del rispetto dell’altro, l’accettazione del diverso e l’abbattimento del pregiudizio. Se poi lo leggete di sera, con la luce tenue e fuori impazza una vera bufera invernale di vento e pioggia, credete, il libro diventerà un must di stagione ;).

Buon weekend e felice Venerdì del libro.

*Link affiliati Amazon

In una notte di temporale Book Cover In una notte di temporale
Yuichi Kimura. Illustrazioni di Simona Mulazzani
Libri per bambini
Salani
2013
4