Buone feste a tutti

A Pallandia Home come di consueto non appena finisce la scuola non serve la sveglia mattutina e i bambini si scoprono super attivi alle 6 in punto.

– Hai sentito?

– Shhh… Cosa?

– Quel rumore.

– Vorrei dormire – il solito papà.

– Sembravano delle campanelle.

– Infilatevi qui sotto le coperte. Cosa state facendo? – la solita mamma.

– Mamma, mi scappa la pipì.

– Vai a farla.

– Ma c’era un rumore.

– Guarda che Babbo Natale viene questa notte. Muoviti e vai a fare la pipì.

– No no. Però mi scappa…

– Volete stare zitti. Vorrei dormire ancora – il solito papà.

– Ma sei gelata. Cosa stavate facendo? Allontana i piedi dalle mie gambe – la solita Simo freddolosa.

– Mamma, mi fa male la gola.

– Certo, se girate scalze per casa al buio ad ascoltare campanelli…

– Volete smetterla. Ho sonno – il solito orso.

Ed è così che la solita famiglia, meno quel solito padre in catalessi fino alle dieci della mattina, è già in piedi. Ascolta musiche di Natale. Ripete poesie a memoria sul Natale. Ipotizza regali di Natale. Organizza trasferte per il giorno di Natale. E non le resta che augurarvi di tutto cuore Buon Natale.