LAVA: Gigina e Gigetta di Gek Tessaro (Carthusia)

Ci sono autori per bambini che restano nel cuore dei loro giovani lettori. Uno di questi è sicuramente Gek Tessaro, creatore geniale dell’albo Il fatto è che ancora rimane un cult a Pallandia Home. Gek Tessaro è un artista a tutto tondo e ha di nuovo colto nel segno (e nel cuore) con il suo ultimo libro edito da Carthusia dal titolo Gigina e Gigetta*, di cui è autore dei testi e illustratore. Quattro episodi interamente in rima, le cui protagoniste sono due sorelle insolite. E potete immaginare chi ne è rimasto folgorato, oltre alla solita Simonetta.

A Pallandia Home si è iniziato a ridere subito non potendo evitare di notare qualche affinità caratteriale tra Gigina e Gigetta, le protagoniste, e Pallina e Pallottolina, le solite figlie.
Gigina è la sorella più grande e dall’alto della sua maggiore età dispensa perle di saggezza e trascina nelle sue avventure sconsiderate e divertentissime la sorellina, il cane e un pesce. Nella prima storia Gigina vuole contare il numero esatto dei capelli di Gigetta. L’impresa nobilissima (oltre che utile per l’umanità) è piuttosto ardua e Gigina deve trovare un escamotage per compiere l’impossibile. Ovviamente ce la fa, ma a spese della fluente chioma delle piccolina.

Io voglio bene alla mia sorellina
Lei si chiama Gigetta e io invece Gigina
E aspettando che la sua capigliatura ricresca
Non trovate che abbia una bella testa?

Lo sfortunato co-protagonista del secondo episodio è un vigile urbano che viene confuso dalla mamma disattenta (e dalle bambine) per un animale da compagnia. Esilarante l’immagine decapitata della mamma in black&white e delle sua ginocchia grassocce.

In quel momento la mamma entra in scena
“Cosa state facendo? E’ quasi ora di cena.
Quello riportatelo dove l’avete trovato
E lavatevi le mani se l’avete toccato”.

Gek Tessaro ha in mente una meta precisa per le due bambine: accompagna Gigina e Gigetta in un museo di storia naturale. Il racconto si intitola Ossi (non di seppia).

Figuratevi mia sorella che è così bella
Se dentro la testa ha un osso che sembra una scodella!
Io non so se dentro è così l’altra gente
ma per quanto riguarda noi, è da escludere assolutamente.

L’intero albo non potrebbe essere altrettanto coinvolgente se mancassero le illustrazioni dell’autore-illustratore. Si tratta di particolari ironici (come quello delle ginocchia della mamma di Gigina e Gigetta) senza i quali il libro perderebbe molta della sua originalità e freschezza.

Be’, se non conoscete ancora Gek Tessaro, questa è un’ottima occasione per impratichirvi con il metodo LAVA.

Se avete due figlie capaci di mettere in dubbio la vostra capacità genitoriale con argomentazioni arzigogolate – ma pur sempre plausibili – come le solite figlie, non potete non leggere loro questo albo, facendo attenzione però che potrebbe essere un buono spunto per le vostre di figlie per combinare qualche guaio :).

Felice Venerdì del libro a tutti e buon weekend.

*Link affiliato Amazon

Gigina e Gigetta Book Cover Gigina e Gigetta
Gek Tessaro
Albi illustrati
Carthusia
40

1 Comment LAVA: Gigina e Gigetta di Gek Tessaro (Carthusia)

Comments are closed.