Insolita pausa per lavoro

Il blogging per la solita Simonetta è tempo libero, anche se le piacerebbe molto che fosse qualcosa di più.

Nelle prossime due settimane, come ogni anno in questo periodo, le biblioteche in cui la solita donna presta servizio richiedono la sua presenza costante. Ogni maggio la solita precaria arriva in questo periodo molto tesa, stressata e si ripromette che l’anno successivo non ci ricadrà. Ma ci ricade sempre ;).

Da domani farà anche un’overdose di energia. Lo sa già. Perché c’è tanto da lavorare, ma anche tanto da imparare, persone da vedere, bambini a cui trasmettere l’amore per i libri, genitori a cui raccontare che un libro è un regalo prezioso per il proprio figlio, illustratori geniali e che mai uno si aspetterebbe di trovare nell’entroterra pesarese con cui chiacchierare.
L’insolita blogger vi aspetta tra un paio di settimane su questi schermi :).

In caso di nostalgia acuta, potete sempre passare a trovarla su Vivere con la Allergie.

7 Comments Insolita pausa per lavoro

    1. AvatarLa solita Simonetta

      Ciao Mamma Avvocato, che ne dici di raccontarmi la storia delle tue allergie per Vivere con le allergie? Se ti facesse piacere, mandami un mail anche in pvt: ci terrei molto -molto:)
      Grazie e un abbraccio 🙂

  1. Avatarlaprossimavoltamamma

    Mamma che mestiere meraviglioso! Io ho fatto la libraia per otto anni e poi…e’ finito tutto per l’incuria del proprietario! Io amavo il mio lavoro (tutti pensavano che la libreria fosse mia e io è il proprietario fossimo fratelli!). Anche se sono poi diventata mamma (e forse anche un po’ per questo) il mio lavoro mi manca tanto. Quindi…raccogli le forze e vai!

  2. AvatarAnonymous

    Ciao, per quanto riguarda le allergie, in particolare quella al nickel, hai sentito parlare di terapia iposensibilizzante (TIO)? Nel 90% dei casi è risolutiva e si ritorna a una dieta libera, senza esclusione. Cercala sul web. In bacca al nickel

Comments are closed.