Il solito punto della situazione

Dopo la fibrillazione, c’è il (solito) vuoto cerebrale.
Avete presente la bollicina che chiede “C’è nessunooo?” in un mare d’acqua?
Ecco, la solita Simonetta è così in questi giorni. Vive in uno stato catatonico, che la spinge a ragionare per liste rigorosamente puntate (e che non prevedano più di qualche punto).
1. Qualche giorno fa una mamma blogger, mamma vera di figlia autentica che frequenta la classe del solito figlio, l’ha raggiunta piena di entusiasmo per la due giorni appena trascorsa a Milano per il #Mammacheblog. La solita mamma non sono è riuscita nemmeno ad articolare un pensiero (a parte: – Ca§§o, me lo sono perso anche quest’anno), salvo dire che è seriamente presa con le bombe. Le ha parlato di qualcosa che si farà a Luglio in quel della Solita Città e al quale l’avrebbe invitata (!?).
2. La solita Simonetta fa il conto alla rovescia per la fine della scuola dei soliti figli (e pensare che non lo faceva nemmeno quando andava a scuola lei).
3. Partecipa a singhiozzo a #21giorni di Mathilda Stillday, nel senso che ha cominciato e poi ha ri-cominciato perché si era interrotta (non era colpa della solita Simo, eh! Era colpa del gomito delle bambine in orari improbabili della notte e quindi poi non riusciva ad alzarsi presto per fare yoga/pilates/walking al mare). Giusto perché non pensiate che la solita donna sia moribonda, è arrivata al sesto giorno dei #21giorni. Olè :).
4. Questa mattina mentre l’insolita atleta camminava all’alba sul lungomare si è accorta che le spiagge sembrano improvvisamente più corte quando vengo addobbate a festa per l’estate. Però, sapete che vi dice? Non vede l’ora di aggiornare il guardaroba dei bambini (cavoli, sono cresciuti un sacco quest’inverno. Soprattutto i piedi) e raggiungere la posizione standard da #pilloledivacanza.
Mare, sole, sabbia (un po’ meno quest’ultima) a rotazione.

8 Comments Il solito punto della situazione

  1. slela della Tribù

    Io non ti sto neanche a raccontare. Una schifezza. Sono 4 mesi che non viviamo perché c’è sempre qualcuno malato. Con queste belle giornate è ancora più deprimente.
    Il rinnovo del guardaroba però l’ho già fatto 🙂

    1. La solita Simonetta

      Noi quest’anno siamo andati benino a malattie, salvo ovviamente nel periodo sbagliato (tre settimane di fuoco in biblioteca!).
      Sono io che sono uno staccetto.
      Comunque questa mattina sono andata a fare un po’ di shopping almeno per le bambine da OVS. Vediamo se la sorpresa farà il giusto effetto (loro non lo sapevano – e manco io ;)!)
      Un abbraccio

  2. mela

    Che te lo dico a fa! è da Febbraio che non scrivo un post…. ma perchè siamo a maggio?
    Confido anch’io nell’estate 😉
    baaaaacioni

  3. Fioly

    t’assicuro, uno straccio anche io. ‘sto mese è durato un baleno eppure m’ha sfiancata quanto un ciclone! ma andrà meglio… vero? 🙂

Comments are closed.