LAVA: Ettore, l’uomo straordinariamente forte di Magali Le Huche (Settenove)

La solita Simonetta ha scoperto che a pochi chilometri da Pallandia Home c’è una realtà editoriale bellissima.
Si chiama Settenove. E’ una casa editrice che ha scoperto per caso.
Oddio, magari non è stato un caso, visto che il libro l’ha preso lei: il fato ha voluto semmai farle notare che certe chicche che una si aspetta di trovare a Milano o a Bologna o a Roma, questa volta invece appartengano all’insolito entroterra. Campanilismo a parte sono geniali (e non mi hanno pagato per scriverlo).
In particolare l’albo Ettore. L’uomo straordinariamente forte* di Magali Le Huche.
Geniale la copertina: un po’ retrò. E poi una come la solita da quella cover si aspettava di trovare giusto un libro che parlava di circo (e lei, il circo, lo odia da sempre, anche se non sa dirvi il perché). E invece, il circo è solo un espediente per parlare di forza fisica e di apparenza, di omologazione e di genere. Ettore, l’uomo straordinariamente forte e protagonista di questo albo, è capace di cose incredibili, il pubblico lo adora. Spente le luci, abbassato il tendone e finito il suo numero però, Ettore diventa un uomo solitario e schivo. La sua roulotte è parcheggiata in un luogo appartato per essere lontano da occhi indiscreti perché Ettore custodisce un segreto: ha una passione sfrenata per l’uncinetto e il lavoro a maglia. La sua popolarità suscita invidie e gelosie, e così un giorno due colleghi domatori decidono di svelare a tutti le sue creazioni.
Come sempre la solita lettrice non vi dirà come va a finire, altrimenti che gusto c’è. Può assicurarvi però che, se come la solita Simonetta non temete il confronto con i vostri di figli sul tema degli sterotipi, be’, questo è il libro che fa per voi.
Se invece il pensare che un uomo che abbia voglia lavorare a maglia o all’uncinetto vi crea qualche disagio non-meglio-identificato, be’, forse, questo albo fa proprio al caso vostro.

E voi, cosa fareste se vostro figlio vi chiedesse di imparare a lavorare a maglia?
Siete davvero liberi dagli stereotipi di genere? O vi fate condizionare?
Comunque sia, felice Venerdì del libro a tutti :)!

*Link affiliato Amazon

Ettore. L'uomo straordinariamente forte Book Cover Ettore. L'uomo straordinariamente forte
Magali Le Huche
Albi illustrati
Settenove
2014
52

6 Comments LAVA: Ettore, l’uomo straordinariamente forte di Magali Le Huche (Settenove)

    1. AvatarLa solita Simonetta

      Ecco, appunto 😉
      A.A.A. maestre (e geniitori) illuminat* cercasi. Se penso alla classe di mia figlia immagino la rivoluzione che certi genitori farebbero 🙂
      Grazie a te.

  1. AvatarStefania

    Forte… me lo devo procurare. Non conosco questa casa editrice ma credo proprio che sia il caso di rimediare alla mia mancanza.

    1. AvatarLa solita Simonetta

      Pur avendo appiccicata a Pesaro, l’ho scoperto catalogando che era di Cagli. Ne avevo apprezzato però il catalogo al momento degli acquisti.
      Mi sembrano molto attivi e mi piacciono le idee che portano avanti.
      Buon we 🙂

  2. Avatar

    La copertina devo averla vista in uno dei tanti reportage sul Bologna book fair, però la tua recensione aggiunge informazioni che me lo fanno piacere molto. Spero di trovarlo in biblioteca 🙂
    ps: oggi ho raccontato tutto! 😉 Se passi dimmi che ne pensi, io son già proiettata sulle prossime iniziative e ho tante idee, ma accolgo ogni suggerimento.

Comments are closed.