LAVA: l’incredibile storia di Lavinia

Oggi la solita mamma per il Venerdì del libro deve (e può finalmente) proporre L’incredibile storia di Lavinia* di Bianca Pitzorno edito da Einaudi Ragazzi.
E’ diventato un classico dei libri per ragazzi da leggere per Natale, visto che racconta la storia della piccola fiammiferaia reinterpretata in chiave moderna dall’autrice, e che è arrivato anche a Pallandia Home.
Ebbene sì, la solita Simonetta aveva accennato che il metodo LAVA, cioè la pratica della lettura a voce alta ai bambini, sta subendo della mutazioni.
Il primogenito ha sette anni e comincia a voler leggere da solo per i fatti suoi o addirittura ad alta voce per tutti.
Pallina, che ha cominciato la scuola elementare a settembre, vuole leggere da sola (con qualche aiutino da parte della solita mamma, ma per la piccola è una grande conquista).
E così la solita mamma ha fatto il salto e ha cominciato a leggere storie un po’ più lunghe e complesse. Ha cominciato con Minipin* di Roald Dahl (che non è un romanzo molto lungo), poco prima dell’ora di cena, in quella fascia un po’ così in cui i bambini cominciano ad essere stanchi della giornata, ma è troppo presto per concluderla. La solita Simonetta ha semplicemente iniziato a leggere e loro, uno alla volta, si sono seduti intorno a lei per sentire la storia. E poi, il giorno successivo, volevano sapere come andava a finire: insomma in tre giorni la solita famiglia ha finito il racconto.
E allora la solita bibliotecaria ha alzato l’asticella ed è partita con la lettura de L’incredibile storia di Lavinia e con la triste vigilia di Natale al freddo e in solitudine della piccola protagonista. E anche in questo caso la passione per la storia ha preso il sopravvento, tanto che ad un certo punto, Pallino ha voluto leggere un capitolo mentre l’insolita cuoca preparava la cena e  il giorno successivo, con grande disappunto della solita bibliotecaria, i bambini hanno chiesto al padre di proseguire la storia senza di lei.
La solita Simonetta lo sa che questo post ha poco il sapore di una recensione, ma è orgogliosa di testimoniare che l’amore per la lettura si coltiva giorno dopo giorno, assecondando le fasi attraverso le quali passano i bambini e, come per molte altre cose, ad un certo punto bisogna lasciarli andare con le loro gambe ad esplorare il mondo. E in questa esplorazione, il fatto che i soliti figli cerchino delle storie, fa un enorme piacere (con un pizzico di orgoglio ;)!) alla solita Simonetta.
Sotto l’albero oltre ai giochi, i soliti genitori quest’anno hanno scelto di non seguire la moda e la tradizione di cercare novità librarie a tutti i costi e di cominciare ad arricchire la libreria dei bambini con i grandi della Letteratura per l’infanzia. Quest’anno è la volta dello stupendo Roald Dahl.

Incredibile storia di Lavinia, L' Book Cover Incredibile storia di Lavinia, L'
Bianca Pitzorno
Libri per bambini
EL
1997
128

7 Comments LAVA: l’incredibile storia di Lavinia

  1. silvia

    Anche noi abbiamo cominciato la fase del romanzo e devo ammettere che non mi dispiace per niente! Io adoro la pitzorno ma questo che suggerisci tu mi manca.
    grazie della segnalazione.
    Silvia

    1. La solita mamma

      In realtà pensavo che fosse un po’ presto, ma ho visto che si sono divertiti. E poi come succede sempre, mi sembra di assumere le sembianze di un pifferaio magico. Una volta partita, mi seguono. E conosco i loro tempi.
      L’incredibile storia di Lavinia è uno dei primissimi libri che avevo letto quando ho cominciato a lavorare in biblioteca per bambini e non vedevo l’ora di consigliarla ai miei figli.
      Auguri di buone feste e un abbraccione 🙂

  2. Stefania

    Noi ne abbiamo letto un brano su una scheda data a scuola alla principessa di casa ma tutto il libro ancora ci manca… Un abbraccio, buone feste e buone letture!

Comments are closed.