La solita vita sociale delle bambine

Weekend all’insegna di compleanni di amici delle solite figlie.
Il primo, con invito ufficiale via sms al cellulare della solita mamma, per la terzogenita (perché di solito quando arrivano con inviti cartacei a Pallandia Home se li perdono, come la memoria dell’evento). Comunque, scherzi a parte, la piccola voleva essere grande e andare ospite ad un compleanno di una bambina della quale oggi è amica-domani no-dopodomani-forse e quindi era un’esperienza da farle provare.
La solita mamma era una sorta di fenomeno da baraccone, visto che la maggior parte delle madri presenti avevano uno, massimo due figli, il più grande dell’età di tre-quattro anni e il secondo, quando pervenuto, in età da tetta.
E quindi la domanda veniva spontanea: – Ma come fai con tre?
La risposta è sempre stata: – Ce l’ho fatta e sono qui a testimoniarlo.
E in cuor suo la solita Simonetta gongolava perché da un anno la sensazione di affaticamento perenne che un bambino piccolo comporta in termini di ansia sta sfumando, lasciando spazio ad altre preoccupazioni, ma gestibili fisicamente.
Sfiga vuole che un papà cercasse di spiegare alla solita laica che lui, quarantenne maturo, avrebbe avuto l’unica figlia treenne presente alla festa perché lui, i figli, li vuole seguire per bene.
E invece io no! Ca**o dici? – ha ghignato la solita stronza, evitandolo per il resto del pomeriggio e toccando ferro-legno per scongiurare il malaugurio.
Pallottolina, la solita terzogenita, ha consentito alla sorella maggiore di accompagnarla e, merito di due animatrici (che hanno persino letto un libro, Evvai!), si sono divertite come le pazze.
Domenica: compleanno numero due.
L’invito era per la secondogenita, che per sdebitarsi, ha acconsentito alla sorella più piccola di seguirla.
Animazioni, balli di gruppo, regali a non finire e figlie cariche come due grilli in estate.
La settimana è iniziata con mugugni improferibili, lagne ad oltranza e una mamma che ha promesso niente più compleanni fino al 2014. Fiuuu.
Tenete incrociate le dita, però.

p.s. Il solito marito con figlio maggiore al seguito se la sono goduta come non mai. Hanno giocato, mangiato pizza, piadina e raccolto un bel po’ di energie. Questa mattina sembravano freschi come due rose, loro.

12 Comments La solita vita sociale delle bambine

  1. Avatarmcomemamma

    Come ti capisco! Anche io ho una collega che si vanta della scelta di avere una sola figlia perchè “i bambini più crescono più hanno bisogno della mamma e non è giusto che dividano la sua attenzione con un fratello”…..
    E poi mi guarda con gli occhi sgranati di stupore quando le rispondo che “Si, riesco a trovare delle scarpe per le mie figlie che costano meno di 80 euro!”

    1. AvatarLa solita mamma

      Esatto. E’ quello che ho provato a dire io. L’economia di scala però pare che sia una misteriosa scienza, ma ti assicuro che con la terza figlia compro davvero molto poco. Ma a parte io rifarei tutto, quando li vedo giocare insieme, aiutarsi, litigare. E’ stato (e sarà) faticoso, ma sapere che loro hanno sempre due fratelli su cui contare per me è importante.
      Un abbraccio 🙂

  2. Avatarmammapiky

    Primo figlio tre anni e mezzo, seconda figlia sei mesi e si ammiro chi ne ha tre, però io ancora sono nel mezzo del ciclone, forse tra un po’ potrei vedere sotto tutta un’altra luce, perché per ora la stanchezza fisica e il caos per organizzare al meglio tutto, e’ tanta.

    1. AvatarLa solita mamma

      Ti credo e ce l’ho ancora fresca la sensazione. E infatti consolavo le ragazze dicendo che la piccola ha anni e solo da sei mesi presumo di essere fuori da “quel” tunnel. Sto bene ora, non sono eccezionale, sono una normalissima mamma come te e come loro.
      Baci 🙂

  3. AvatarLoudy

    L’unico problema di avere più figli vicini è dato dal numero dei compleanni degli amici perchè vengono duplicati o triplicati, per il resto ognuno è libero di fare come crede, ma avendo una sorella più grande di soli 3 anni ho sempre voluto avere più figli vicini. Il piccolo terremoto di casa compirà 2 anni a fine gennaio e ad inizio gennaio nascerà il fratellino, non per puro caso ma perchè li volevamo vicini e cosa dicono tutte le altre perone…. Guarda che 1+1 non fa 2, la fatica e i problemi vengono moltiplicati per 5!!! Oo

    1. AvatarLa solita mamma

      Anche tra il mio primo e la seconda ci sono 16 mesi di differenza e tra la seconda e la terza 18. Li abbiamo voluti così, un po’ perché l’ultima l’ho avuta qualche giorno prima che io compissi 39 anni e soprattutto perché come te li volevamo vicini. In molti ancora credono che siano “capitati”: come se non fosse possibile scegliere di averli così.
      Per esperienza 1+1, non appena il secondo comincerà a camminare farà 2 scarso. La differenza di età è talmente minima che giocano insieme, faranno tutto insieme: il problema al limite sarà dividerli 😉
      Un abbraccio a te e ai tuoi cuccioli 🙂

  4. Avatarwolkerina

    Che osservazione ridicola ha fatto quel papà! Sicuramente aver figli unici può avere dei vantaggi ma non certo quello e sicuramente non sono compensati dalla grande fortuna di avere dei fratelli su cui contare!!
    Passando ai compleanni: questa domenica siamo stati anche noi a un compleanno di una compagna di classe di Issa: invito tramite sms :), prima festa a cui viene invitata lei e non noi come famiglia: era felicissima!

  5. Avatarmonica

    A parte il neo dei compleanni in numero triplicato, avere più figli ha anche i suoi bei vantaggi: mentre loro giocano insieme, io posso fare un sacco di cose, tipo stirare, preparare la cena, ecc…, mentre ricordo che quando ne avevo una sola dovevo giocare con lei perchè non si compativa di stare sola.
    Certo, ogni tanto tocca anche sedare qualche rissa, ma ci sta…

    1. AvatarLa solita mamma

      Vedi che da tri-mamme ci capiamo al volo 🙂
      Loro giocano, urlano, litigano, si nascondono (e se non li senti è meglio andare a vedere cosa succede!): e io riesco a fare qualcosa.
      E comunque, anche oggi con mio marito dicevamo che rifaremmo tutto esattamente come abbiamo fatto. Loro tre da soli sono una forza straordinaria (qui è il cuore di mamma che parla ovviamente!)
      Baci

Comments are closed.