LAVA: insoliti cinque diavoletti

I bambini crescono e nuovi argomenti si scorgono all’orizzonte a Pallandia Home.
Chi segue la solita donna sa che uno dei temi che le stanno più a cuore sono le emozioni dei suoi figli (e sue ovviamente ;)!), perché se risulta facile vedere i centimetri o il numero dei chili che i figli conquistano, più difficile è vedere se il compito di genitore ha raggiunto l’obiettivo di permettere ai bambini di essere anche sereni con sè stessi e enel mondo che li circonda (un paio di esempi potete trovarli qui e qui).
Quest’estate l’insolita mamma filosofica ha cercato di spostare l’asticella dei suoi ragionamenti, sfiorando argomenti spirituali. O almeno così a lei sembra
L’occasione gliel’ha data un albo del 2006 dal titolo Cinque diavoletti* di Sarah Dyer, edito dalla Nord-Sud.
I protagonisti sono dei diavoletti rossi incastrati ciascuno in una statua e dalla quale una volta al giorno possono uscirne per vedere il paesaggio circostante. Un giorno però i diavoletti decidono di prendersi un elemento da tenere tutto per sé: uno il sole, uno la terra, uno il cielo, uno la luna e uno il mare.
Solo che si accorgono che senza il cielo, il sole non resta più su. E così il cielo senza la terra. Senza l’acqua del mare, la terra comincia a morire di sete e, senza la luna, il mare resta senza onde.
A questo punto i cinque protagonisti capiscono di dover rimettere tutto a loro posto.
I livelli di lettura possono essere diversi: il primo è quello di non appropriarsi di ciò che è di tutti. Applicato ai soliti figli vuol dire anche che giocare a memory tutti insieme è più bello che non facendolo da solo perché il gioco: – E’ mio!
La seconda interpretazione è il rispetto per la natura e l’ambiente: tenere la luce accesa se non serve, far scorrere l’acqua senza un motivo vuol dire consumare risorse limitate. Perché allora non provare a risparmiarle!?
L’ultimo livello di lettura è più sottile: tutto si tiene. Gli esseri umani, l’ambiente, la natura, gli animali, il paesaggio appartengono a tutti e sono, e offrono, un’energia enorme per chiunque. In questo albo si parla di rispetto e di condivisione per tutto quello che è Bene comune. E alla solita Simonetta pare un’importante lezione da condividere con i propri bambini.
E voi come riuscite ad affrontare temi non sempre facili come questo con i vostri figli?

Felice Venerdì del libro a tutti e buon weekend.

*Link affiliato Amazon

6 Comments LAVA: insoliti cinque diavoletti

  1. Avatarsilvia

    Molto interessante, anch’io in questo VdL ho proposto un libro sui sentimenti davvero carino. Te lo consiglio “L’alfabeto dei sentimenti” di J. Carioli e S. M. L. Possentini

  2. Avatarmaris

    Che bello questo albo! Purtroppo per la monella è prematuro, credo, ma me lo segno perchè mi hai molto incuriosito 🙂
    Buon fine settimana!

Comments are closed.