LAVA: insolito alfabeto delle emozioni

Spesso e volentieri la solita mamma ha parlato dell’importanza delle emozioni dei suoi figli e di come insegnare loro ad esprimerle, quelle belle come quelle brutte, senza giudizi a priori.
E’ abbastanza facile insegnare a un bambino a camminare, a parlare.
E’ relativamente facile insegnargli a fare la pipì in bagno e a mangiare da solo.
La facilità sta nel fatto che è possibile vedere con i propri occhi i traguardi raggiunti.
Meno facile è capire come le emozioni vengano elaborate, visto che spesso anche gli adulti hanno difficoltà a capirsi. Un momento sono al settimo cielo e l’attimo dopo casca il mondo.
I bambini, quando sono felici, sono incontenibili. La solita mamma non sa se succede anche ai vostri bambini, ma qualche volta la gioia è talmente grande da travolgere tutto. Altrettanto esplosiva è la rabbia, magari per un nonnulla (almeno dal punto di vista di un adulto!).
Ecco che quando escono dei nuovi albi sulle emozioni per bambini la solita Simonetta ci si fionda senza se e senza ma.

E’ il caso di L’alfabeto delle emozioni di Nicoletta Costa, edito da Emme.

Il libricino è semplicissimo. Utilissimo dal punto di vista della solita secondogenita, smaniosa di imparare le lettere dell’alfabeto (che ormai conosce a memoria) e di riuscire a metterle insieme, ma davvero suggestivo per la solita mamma alla prova del metodo LAVA.
Ecco perché.
A come amicizia – e fin qui niente che abbia bisogno di spiegazioni.
B come bugie – e già qui la faccenda si complica. Prima di tutto perché nonostante la bravura di Nicoletta Costa, illustrare la bugia è difficile, ma anche perché a Pallandia Home si è alle prese con l’insolita bugia che è lo scherzo. Perché sì, ammettetelo, lo scherzo, come ha fatto notare il primogenito, in fondo in fondo può sembrare una bugia. E come dargli torto?
E poi: – Mamma, cosa vuol dire entusiasmo?
E malinconia o zelo.
Questo albo che ad un primo momento poteva sembrare di una facilità esasperante si è dimostrato molto più complicato del previsto di fronte alla curiosità delle solite palline. E piuttosto utile dal punto di vista della solita Simonetta che ha cercato di spiegare ciascuna emozione che non era chiara al primo impatto.
E voi come raccontate le emozioni ai vostri bambini?

Felice Venerdì del libro a tutti.

*Link affiliato Amazon

9 Comments LAVA: insolito alfabeto delle emozioni

  1. AvatarMadreCreativa

    I libri di questa serie sono tutti belli! Noi abbiamo l’alfabeto dei bambini ed è anche molto bello. Non conoscevo questo delle emozioni! Grazie per la segnalazione

  2. AvatarBeat

    Ciao, ti ho trovata sul Venerdì del Libro e lì ho visto che hai letto anche “Mamme cattivissime”…com’è?? Io ultimamente (da quando è nato Paolo e qualcosa prima…diciamo 3-4 mesi) essendo diventata neo mamma mi sono fiondata in una serie di letture più o meno serie sulla maternità e/o educazione e il titolo mi incuriosisce…
    grazie e un saluto!

    1. AvatarLa solita Simonetta

      A me è piaciuto. Parla fondamentalmente delle mamme francesi e della loro capacità di essere donne prima che come madri.
      Non è sicuramente un libro sull’educazione o sulla maternità di tipo pratico.
      Ciao e benvenuta nel solito blog :D!

  3. Avatarmammozza

    Ci è passato tra le mani grazie alle incursioni in biblioteca qualche anno fa. Da riprendere per rileggerlo con uno spirito diverso

Comments are closed.