Bruno Tognolini: fare un bambino felice (o non tanto infelice) 6

Giro di boa e sesto punto del decalogo dal titolo Dieci punti per fare un bambino felice. O non tanto infelice* di Bruno Tognolini, conoscitore di parole, di saggezza comune e autore di una ricchezza di umanità notevole.
Diffidare dai decaloghidiffidare degli espertifarsi le proprie ideefare spesso il tagliando delle proprie idee e esercitare memoria e giudizio sono le prime cinque puntate in cui la solita mamma ha letto insieme ai soliti lettori il punto di vista di Tognolini aspirante rivoluzionario del buon senso comune per rendere i propri figli felici.
Che dire!? Questa settimana con leggere libri e mangiare storie la solita Simonetta ci va a nozze! Sostiene Tognolini: – Non lo dico come scrittore, ma come lettore. Le storie fanno venire bei muscoli all’anima. Le insegnano a raccontare, e poi a raccontarsi. Se sappiamo raccontarci le cose che ci accadono, ce le scrolliamo di dosso il tanto che basta, prendiamo il respiro che basta per tentare di governarle. Se non sappiamo raccontarci le cose che ci accadono, non ci accade niente. E questa forse è la sola vera infelicità.

Da ideatrice del metodo LAVA, da bibliotecaria per ragazzi, da mamma, ma anche da donna la solita Simonetta vi comunica che d’ora in poi questo sarà il suo mantra. Ci gira intorno da quando è nato questo blog, ma la sintesi perfetta che Bruno Tognolini riesce a compiere con questo punto del suo decalogo non ha eguali. La solita lettrice ne farà una campagna personale perché le storie fanno venire bei muscoli all’anima, insegnano a raccontare e raccontarsi.
La solita Simonetta crede che questo punto non sia valido solo per rendere un bambino felice (o almeno non tanto infelice), ma che sia una perfetta ginnastica culturale da praticare per tutta la vita.
Che ne dite?

Segue il punto sette.

*Fonte del decalogo: Letteratura per l’infanzia

2 Comments Bruno Tognolini: fare un bambino felice (o non tanto infelice) 6

  1. AvatarSusibita

    “Se non sappiamo raccontarci le cose che ci accadono, non ci accade niente.”

    Bellissimo.
    Credo ne farò anhce il mio di mantra.
    Credo di aver capito, tipo -ADESSO- il senso del mio blog.

    Susibita

Comments are closed.