LAVA: riccioli d’oro e i sette orsi nani

La solita famiglia ha scoperto i fumetti di Emile Bravo (in questo caso bisogna dire che il merito è del solito papà, che l’ha trovato in libreria e non ha potuto fare a meno di portarlo a Pallandia Home).

Oggi la solita Simonetta vi racconta Riccioli d’oro e i sette orsi nani*, edito da Bao.
Già dal titolo si intuisce che si tratta della rivisitazione di Biancaneve e non solo. Infatti la trama ammicca alla famosissima favola, solo che Bravo la arricchisce, facendo sbellicare dalle risate con tanti altri protagonisti favolosi (uno per tutti, per darvi il senso dell’albo è il pifferaio magico, che l’autore definisce, giustamente, un derattizzatore).

Il personaggio più divertente è sicuramente il Principe Azzurro, che però ha qualche problema con la respirazione bocca-a-bocca da fare alla fanciulla.
Le illustrazioni sono originalissime: qualche volta alla solita bibliotecaria un po’ snob scappa di pensare che dopo tanti libri letti e visti sia impossibile trovare qualcosa di nuovo.
In questo caso non ci sono dubbi: non a caso il solito compagno è tornato a casa con le lacrime agli occhi dalle risate dopo aver letto Riccioli d’oro e i sette orsi nani* già in libreria.
Un’ultima precisazione sulla casa editrice: Bao è la stessa che sta pubblicando Zerocalcare.
L’impressione è che il fiuto di Bao (ma la solita donna lo dice da fugace lettrice di fumetti) gli abbia permesso di trovare la strada per far uscire il genere dalla sua nicchia dando ai fumetti la possibilità di diventare letteratura per tutti a tutti gli effetti.

Inutile dire che questo albo si presta perfettamente alla sperimentazione del metodo LAVA, soprattutto perché fa divertire anche i più grandi.
Buon Venerdì del libro a tutti.

*Link affiliati Amazon

Riccioli d'Oro e i sette orsi nani
Émile Bravo
Fumetti
2011
32

13 Comments LAVA: riccioli d’oro e i sette orsi nani

    1. AvatarLa solita

      Se è favola-dipendente come i miei sì! E credo che non serva nemmeno avere tanti rudimenti di “fiabologia”, perché è bello a prescindere.
      Baci :D!

  1. AvatarFioly

    mi piace…adoro le rivisitazioni in chiave ironica delle solite favole classiche. mi sembra che alimentino la fantasia dei bambini e anche quella dei genitori!
    grazie per lo spunto

Comments are closed.