Il solito post mammesco e sdolcinato

Avviso ai naviganti: astenersi persone a dieta o diabetici.

credits: La solita mamma 2013

Ci sono giorni in cui la vita mette la solita dissociata di fronte alla realtà, che è una sola.
La vita va sfogliata con leggerezza.
Le priorità, quelle vere, sono poche e non vanno mai dimenticate. Anche se lei ogni tanto lo fa.
Oggi i bambini sono andati tutti e tre a scuola. Finalmente. Non finalmente perché la solita mamma non vedeva l’ora di cacciarli di casa, ma perché era felice che stessero bene.
Lei lo sa che ogni anno l’influenza arriva, stermina e poi se ne va, ma quest’anno è stata particolarmente lunga e la sua sicurezza, cresciuta, curata e coccolata in sei anni di maternità a pieno titolo, ogni tanto soccombe. E i pensieri si oscurano e sembra che tutto questo non finisca più.
E la solita donna diventa insopportabile con tutti (non si sopporta nemmeno lei allo specchio da tanto stro§§a riesce a diventare).
E poi, quando i bambini ancora deboli ricominciano le loro solite moine quotidiane, quelle di quando stanno bene (vedi anche calzini, abbinamenti, regressioni) e si avviano a scuola.
E rientrando dal lavoro li sente litigare per chi le racconta per primo la sua giornata fatta di ennemila cose.
Beh, la solita Simonetta si ricorda che la sua unica priorità sono loro e la loro salute. E niente la rende più felice.
E tutto questo ovviamente non sarebbe mai stato possibile senza l’insolito razionale marito, che rassicura la solita compagna con: – Non c’è problema.
Insomma la solita banalissima famiglia pallosa!

4 Comments Il solito post mammesco e sdolcinato

Comments are closed.