Le solite urla

Stamattina la mia mamma ha urlato così forte,
che mi ha mandato in mille pezzi […]
“Scusa se ho urlato così forte” disse la mamma.
(tratto da Urlo di mamma* di Jutta Bauer, Nord-Sud)

Ci sono giorni in cui la solita Simonetta è esattamente la mamma pinguina di Jutta Bauer. Urla (ma forse è il suo solito tratto caratteristico).
Le solite figlie se ne fregano beatamente e stanno facendo disastri ovunque. A rotazione. E non è una novità.
L’ultimo in ordine di tempo è stato scrivere sui muri e sul piumone con i pennarelli indelebili argento e oro. Mooolto natalizio, non trovate?
Graffiti in grande stile, mica qualche scarabocchio.
In pezzi però ci sta andando la solita mamma perché le due ribelli continuano, continuano, continuano indisturbate a fare quello che pare a loro.
E così alla fine oltre ad arrabbiarsi, a starci male, a dover ripulire (ma la solita casalinga dubita sui risultati finali, soprattutto per il piumone bianco), si sente in colpa. Orribilmente in colpa. Perché ha perso completamente la pazienza e lo vede riflesso negli occhi delle sue creature.
Le scuse però al momento non ci sono state. La solita incavolata non ce la fa proprio a chiedere loro scusa.
Alla solita mamma passerà.
Sta contando uno, due, tre… undicimilasettantasei, undicimilasettantasette.

*Link affiliato Amazon

16 Comments Le solite urla

  1. mela

    Ma come fai? leggi nel pensiero? Scusa sai, ma mi ritrovo appieno in quello che dici, anche io se perdo la pazienza con la PiccolaPeste urlo e la cosa manda me in mille pezzi, veramente. Sto cercando di contenermi ma purtroppo è parte del mio carattere, io urlo, devo urlare, altrimenti scoppio! Infatti adesso che è più grande e mi capisce provo a spiegarle che la mamma urla per sfogarsi ma che non ce l’ha con lei è solo che ci sono persone che urlano come Trilli e altre che contano come Fairy Mary (citazione dei film Disney di Trilli) 🙂
    Speriamo che ci capiscano 🙂 Un abbraccio da mamma 🙂

    1. La solita

      Io li avverto quando sto per urlare. E’ molto esplicita la faccenda: avverto 1 volta, alla seconda non ammetto eccezioni. Loro normalmente si equilibrano (Pallino è il grande mediatore!), ma ci sono periodi come questo in cui la coppia di figlie è un’associazione a delinquere. Io urlo e loro se ne fregano beatamente!
      Ho l’impressione che capiscano perfettamente e proprio per questo credo che siano capaci di sfidarmi a testa alta.
      Piccole pesti crescono…

  2. franci

    undicimilasettantotto … continuo io perchè mal comune mezzo gaudio si dice …

    questo libro l’ho fatto mio già tempo addietro ..e con questo abbiamo imparato a chiederci scusa ..e lo facciamo benissimo, io i twins, il papa’massi … ma ora urge trovare un libro che ci insegni a non arrivare a quel momento li …al momento delle urla … questo lo trovo ancora moooltooo difficile

    ..e per il piumone bianco che dirti … provare a tingerlo d’oro? ;D

    1. La solita

      Fortunatamente è tornato bianco, non so come ma è andata bene!
      Ho comprato un libro “La rabbia delle mamme”. Non appena riesco a prenderlo in mano e leggerlo con calma ti faccio sapere se può essere utile.
      Undicimilasettantanove…
      Baci

  3. Maude

    come ti capiscooo 😀 la Ragny aveva riempito una porta di legno di figure artistiche fatte col pennarello indelebile.. ero disperata! e incazz.. a mille ovviamente.
    oh siamo umane e la pazienza non possiamo avercela sempre giusto?
    baci!

    1. La solita

      Infatti ai bambini dico sempre che la pazienza è 1 come la loro mamma e non si compra dal salumiere. Finita quella non se ne compra altra…
      Credo che siano fasi di sfida aperta, loro crescono e io invecchio (restando senza voce ;D!).
      Un abbraccio forte

  4. mcomemamma

    Anche dale nostre parti le mie urla risuonano spesso e volentieri! Ci sono giorni che mi viene mal di gola da quanto strillo! Che pazienza che ci vuole!!! Però mi consola sapere che siamo in tante!!!! 🙂

    1. La solita

      Infatti il vero problema è quando urlo e basta, ma quando mi arrabbio proprio. Perché in quello stato mi sento con le spalle al muro e non mi piace :(..

  5. Velma

    Eppure lo sai che avevo idea che tu fossi una persona molto pacata e silenziosa?
    Non sei una persona di quelle che parlano sottovoce e hanno una voce che è un filino sottile sottile?
    Una di quelle madri che guardano storto le proprie palline senza proferire parola alcuna e come per miracolo le suddette si ammutoliscono e immobilizzano?
    Ho sbagliato blogger?
    Oh porca pallina!

    1. La solita

      Porca pallina hai proprio sbagliato blogger :D! L’ho detto proprio ieri che non sono una brava mamma blogger. La mia voce è una tenaglia conficcata in un orecchio, e sono pacata come un puma e cioè fino al momento in cui non urlo come un’aquila. Certo mi piacerebbe, ma non è nella mie corde :D!
      Adesso non mi parli più ;D!?

  6. il mio grandecaos

    Una mamma che urla va solo abbracciata! urlo e’ sinonimo di “qualcuno mi ascolta? io non ce la faccio piu'”.
    dispiace anche a me per i miei figli (e questo libro e’ una panacea) che si spaventano ma quando urlo anchio vado in pezzi e mi arrovello nei sensi di colpa.
    devo ammettere che i bambini talvolta, passata la sfuriata, mi abbracciano e chiedono scusa.
    se ti puo’ consolare anche da noi murales e affini vanno per la maggiore…..e dire che c’e’ una lavagna in casa….spesso puesta rimane intonsa !?
    alessandra

  7. monica

    Eccomi: Mamma urlatrice accanita.
    Anche io avverto; se vengo ignorata, scatta la modalità urlo.
    Cioè esce la mia parte di Mamma Hide, come scrisse qualche tempo fa Gab…

Comments are closed.