LAVA: le solite palle nei libri

La solita lettrice ha un amore smisurato per Un libro* di Hervè Tullet, edito da Panini, che più di un anno fa l’insolito padre-acquirente di libri per bambini (perché lui normalmente frequenta la zona di libri per adulti, mollando i figli alla solita mamma!) ha portato a casa per le palline.
Non è solo un libro, è un gioco. E’ ecclettico e può coinvolgere uno o più bambini contemporaneamente (con i bambini è perfetto).
Perché questo libro per il metodo LAVA?
Intanto perché la solita famiglia si diverte a leggerlo, senza rendersi conto che lo sta facendo sul serio.
Perché leggendo e giocando si imparano i colori (per i più piccolini), i numeri (per chi comincia a contare), a riconoscere la destra e la sinistra e anche qualcos’altro. La solita mamma non demonizza i libri “finalizzati” a qualche scopo recondito. Anzi qualche volta li sceglie proprio per questo.
Per finire Hervè Tullet è un mago dei libri per ragazzi rendendoli interattivi pur essendo in formato cartaceo: un vero artista, quasi multimediale, che riesce a coinvolgere anche il più riottoso dei genitori al metodo LAVA.
La trama è molto semplice: il libro inizia chiedendo al lettore in erba (possono farlo anche mamma e papà se non resistono alla tentazione) di schiacciare il pallino giallo.
Girando pagina compaiono due pallini gialli.
Chiede allora di schiacciare di nuovo il primo pallino giallo.
Girando pagina compaiono tre pallini, sempre gialli.
Chiede quindi di schiacciare il pallino di sinistra.
Girando pagina il pallino di sinistra è diventato rosso.
Chiede ancora di schiacciare, ma questa volta il pallino di destra, che nella pagina successiva diventa blu.
Chiede a questo punto di schiacciare cinque volte il pallino giallo, e poi cinque volte quello rosso e poi cinque volte quello blu.
E poi di scuotere il libro, di soffiare, di aguzzare la vista. Insomma un libro semplice, ma solo in apparenza.

Controindicazioni
Per la sua capacità di coinvolgere i bambini, nuoce gravemente al sonno; ne è quindi sconsigliata caldamente la lettura pre-nanna.
Il libro non finisce mai e quindi potrebbe mettere a dura prova la capacità di ri-ri-rilettura di un genitore LAVA sufficientemente allenato!
Altri libri imperdibili rigorosamente pallosi…
Piccolo blu e piccolo giallo* di Leo Lionni, edito da Babalibri: una bellissima storia sull’amicizia, sui colori e sulla diversità.
Piccolo pisello* di Amy Rosenthal, edito da Zoolibri: la storia di una famiglia di piselli (sempre palline sono eh) alle prese con la scarsa voglia del figlio di mangiare caramelle.
*Link affiliato Amazon

10 Comments LAVA: le solite palle nei libri

    1. AvatarLa solita mamma

      Altro che insolito ;D!
      Insolitissimo!
      Ti devo un altrettanto insolito grazie per aver pensato a questo blog per la sua affidabilità. Mi riempie davvero di orgoglio, sai…

  1. AvatarIrmaT

    fantastico!!! sto ancora ridendo per il tuo libro palloso ma soprattutto per la tua simpatia… grazie per i consigli.. io sono sempre a caccia di questo genere di libri per i miei bambini sparsi… un bacione te lo meriti proprio!!!

    1. AvatarLa solita mamma

      Questo libro è interattivo, pur nascendo in formato tradizionalissimo. Pare che adesso sia uscito anche per iPad.
      Grazie di esser passta da queste parti ;D!

    1. AvatarLa solita mamma

      Estremamente palloso ;)))! Tullet è un genio! I suoi libri, tutti suoi libri, sono interattivi, pur essendo in formato tradizionale (alla faccia di App & company ;D!). Sono strepitosi e coinvolgenti per i grandi e per i più piccoli!
      In biblioteca è un libro che uso con i bambini piccoli che arrivano per la prima volta e si sentono un po’ intimoriti. Ho la certezza del risultato. Nessuno l’ha mai lasciato sullo scaffale ;)))!

Comments are closed.