Insolito proverbio

Se hai ragione non hai bisogno di gridare (Proverbio zen).
E allora la solita mamma perché continua ad urlare?
I toni della voce in quel di Pallandia Home sono decisamente alti per svariati motivi.
Il primo è l’incapacità di parlare uno per volta, generalmente quando i soliti genitori cercano di comunicare tra loro. E’ matematicamente impossibile riuscire a conversare amabilmente (ma anche non amabilmente) in presenza delle palline.
Una volta, i soliti mamma e papà si imboscavano in luoghi poco frequentati della casa, ma ormai il giochino è stato compreso e non è più possibile. Quindi per parlare è necessario urlare.
Il secondo è perché la solita mamma non riesce a farsi sentire.
Pallino fa perennemente orecchio-da-mercante e solo quando i decibel sfiorano la soglia dell’incazzatura materna riemerge dal suo limbo.
Pallina è in piena sfida edipica e battaglia tenacemente contro qualsiasi regola della casa (anche se poi l’unica cattiva risulta la solita mamma, viste le enne eccezioni ammesse dal solito papà e dalla baby sitter).
Pallottolina si è infinocchiata il solito papà, che ormai non può neppure più girare la testa se sta parlando con la solita mamma, perché deve essere concentrato anche con lo sguardo solo su di lei.
Per finire il solito papà, terminato il periodo luna-di-miele post-mesi extra-pallandia della solita mamma, ha ripreso le sue abitudini e quando compare nei momenti di isteria collettiva azzarda con aria serafica: – Ma che cos’è tutto ‘sto casino?
Ecco quella è la domanda che il solito papà non deve fare. Mai. E men che meno nel momento pazzo.
Se poi finita la fase acuta ci prova pure con un Ma perché ho ancora questa influenza? Non mi sento per niente bene è la fine.
Che forse forse, la solita mamma non ha ragione? Non provate a dire di no, perché non è giornata.

21 Comments Insolito proverbio

  1. Avatarthemoon

    Come ti capisco! Un solo pallottolino io, ma fa per 10!!! Mamma mia, certe volte mi fa male anche la gola dal forte urlare!!!!

  2. AvatarGAB

    le domande che gli uomini non devono MAI fare, capitolo 2…secondo me seguiranno tanti, ma tanti altri capitoli! eheh!

  3. Avatarmonica

    Sfondi una porta aperta, anzi un portone!! Qui nessuno risponde prima della 357 volta, peccato che io già alla 7 inizio ad alzare la voce; e adesso arriva anche la stagione delle finestre aperte, così tutti possono assistere allo sclero. Un abbraccio.

  4. AvatarMaude Chardin

    Io ormai calcolo di ripetere almeno 3 volte la stessa frase ancor prima di pronunciarla.. e anche dopo le 3 volte di solito nessuno mi si fila lostesso.
    Ps terribili gli uomini con l’influenza!
    un insolito Ciao!

    1. AvatarLa solita mamma

      E’ vero! Anche io alla fine parlo da sola!
      E per assurdo si accorgono che voglio qualcosa quando faccio la “congiura del silenzio”! Allora la domanda è: “Che c’è?” fatta all’infinito!
      Mio marito con l’inflenza è un disco rotto…

  5. AvatarAlice

    Oddio, le finestre aperte, noooo! Quando erano più piccoli temevo venisse il momento che imparassero il numero di Telefono Azzurro, o che lo chiamassero direttamente i vicini! ;o)
    Certo che “Donne sull’orlo di una crisi di nervi” è una situazione comune e diffusa, no?

    1. AvatarLa solita mamma

      Direi di si, anche se a volte penso di essere l’unica sclerata. Ma a quanto pare sono in ottima compagnia ;D!
      Quella del telefono azzurro non l’avevo pensato!

  6. AvatarSara

    Questo post mi consola. In questo periodo stò urlando talmente tanto che ho paura che i vicini mi denuncino a Telefono Azzurro !!

  7. AvatarParola di Laura

    che ti posso dire che non hai ragione???certo che no!
    qui da me i vicino usano i tappi per le orecchie ultimamente ma almeno mi consola non essere la sola

    1. AvatarLa solita mamma

      Beh se anche tu fai parte del gruppo “mamme-urlatrici” sono io a consolarmi ;D! Dal tuo blog dai l’impressione di essere molto più pacata e saggia di me. Ti seguo sempre in punta dei piedi…

  8. Avatartrilly

    quel proverbio zen posso copia-incollarlo nei miei momenti di crisi mammesca?

    e poi mi piace questo post, hai dato una spaccato di vita famigliare molto simile a tante mamme.

Comments are closed.