Insoliti sorrisi importanti

La solita osservatrice immagazzina tanti particolari nella sua vita che sul momento potrebbero sembrare senza senso. A distanza di tempo però la solita stramba vede (sì li vede proprio) dei fili che uniscono questi particolari insignificanti e per lei acquistano un senso logico.
Filo uno. Quando la solita donna è rimasta incinta di Pallino, dal momento esatto in cui ha capito che una nuova vita iniziava a crescere, le si è stampato un sorriso (da ebete) sulla faccia. Ok, direte voi. Tutte le donne incinte sono un po’ così, sulle nuvole. Aggiungete che la solita donna era già over 35 e il passo è breve. Avete ragione, ma per la solita donna-quasi-mamma, quel sorriso le ha permesso di allontanare tutte quelle cose (persone, pensieri, eventi) che non la facevano stare bene. Persino il solito-quasi-papà, ad un certo punto ha ricevuto un out-out: – “Io sono felice, sto bene e se mi vuoi stare vicino non voglio che mi trasmetti pensieri negativi, voglio godermi questo stato di grazia!”
E così è stato. Anche il solito orso ha cominiciato a respirare la stessa gioia che viveva la solita mamma. Qualsiasi cosa li faceva ridere, con la bocca, con la testa e con l’anima.
La solita razionale ha dato la colpa agli ormoni. Prima perché era incinta, poi perché allattava, poi perché era di nuovo incinta e così via per tre anni consecutivi. Ripeteva continuamente al solito compagno che non voleva che quel periodo meraviglioso finisse, perché stava bene così.
Poi gli ormoni sono finiti (?), la vita di tutti giorni ha ripreso nuovi ritmi e la solita mamma si è dimenticata di sorridere.
Filo due. La solita nonna ha cominciato a star male. E la solita mamma non ha esitato neanche un secondo ad abbandonare Pallandia Home e andare dalla sua di mamma. Doveva esserle vicino. La solita nonna non ha mai avuto il “sorriso facile”, nemmeno quando la solita donna-incinta le diceva di essere “solo” felice. Nei mesi in cui la solita nonna è stata in ospedale, l’unica cosa che la solita figlia poteva darle era la sua forza fisica e un sorriso. Le cose sono andate male. La solita nonna non c’è più e al rientro a Pallandia Home la solita mamma ha capito da dove le veniva quell’energia: immaginava il sorriso di Pallottolina.
Il sorriso di Pallottolina è il sole, è il cielo azzuro, è un mare calmo.
Filo tre. Il rientro della solita mamma a Pallandia Home ha coinciso con la perdita del sorriso di Pallottolina, la terzogenita.

Conclusioni.
Voi li vedete quei fili?
La solita donna invece li vede perfettamente, ancora.
Il sorriso è contagioso. 1. La solita compagna con il futuro-solito-papà. 2. Pallottolina e la solita mamma. 3. La solita mamma e la solita nonna.
Scegliete voi perché sorridere, ma fatelo per tutto il weekend.

p.s. Pallottolina sorride di nuovo, come il sole, come un cielo azzurro, come un mare calmo.

19 Comments Insoliti sorrisi importanti

  1. Avatarmela

    A me invece hai fatto sorridere ma forse perchè io sono sempre propensa al riso per natura 🙂
    Comunque per quelle volte in cui non rido, basta che penso a mia figlia e mi si stampa un sorriso beota anche davanti al pc!

  2. AvatarAlice

    Hai fatto commuovere anche me, solita mamma. E non penso proprio che tu sia imbranata, hai scritto un post bellissimo, ricco di dolcezza e consapevolezza.

    1. AvatarLa solita mamma

      Grazie ;)))! Sono cose mi stanno succedendo e condividerle con voi, che siete davvero delle persone incredibili e che vorrei vicine in carne ed ossa mi fa sentire bene e a mio agio. Oggi sono più consapevole e serena “sferruzzando” fili di vita…
      Grazie ancora!

    2. AvatarAlice

      “sferruzzando fili di vita” è meraviglioso! Sai, il desiderio del vis-à-vis è venuto anche a me e se non l’hai visto guarda il mio commento nell’ultimo post di cherryplum. Chissà, magari un giorno…

  3. AvatarLaNinin

    Anche il sorriso è una grande conquista: da bambini compare naturalmente ed è puro, ma persa l’innocenza, diventa davvero un modo consapevole di affrontare la vita, una forza in più, una risorsa. Se non avessi imparato a ridere e sorridere soprattutto di me stessa, forse sarei in cura con antidepressivi. :-))

    1. AvatarLa solita mamma

      Mio padre, quando ero piccola, aveva fatto dell’ironia e del sorriso una filosofia di vita! Ma lo vedevamo poco (lavorava sempre molto!) e solo oggi ne comprendo realmente i fondamenti!
      Direi che potrebbe essere un altro filo che si annoda, vero?
      E direi anche che sorridere è un’ottima alternativa agli antidepressivi, no;)))!?

  4. AvatarEu

    Io sorrido spesso… E mi è venuta una ruga proprio all’angolo della bocca. Ma solo ad un angolo. Sorrido storta?

    1. AvatarLa solita mamma

      Allora per te il compito è di sorridere dalla parte opposta alla ruga! Solo che così avrai un’altra ruga! Non saprei… Io sono per la simmetria e quindi, vai per il sorriso storto all’angolo opposto alla ruga per equilibrare ;)))!
      Un abbraccio cara Eu!

  5. Avatarwolkerina

    Oggi mi sono svegliata pensando proprio che ho voglia di sorridere, ridere e divertirmi per tutto il finesettimana!
    Pensare agli occhi ridenti di Issa, alla sua espressione di gioia quando accade qualcosa che le piace mi fa subito nascere il sorriso e anche temo lo sguardo un po’ ebete da mamma innamorata!!

  6. AvatarMaude Chardin

    A me fanno sorridere un sacco di cretinate. Sono diventata una vera antenna per le scemate, presenti e passate. L’altra sera guardavo Geppi Cucciari e parlavano di una canzone di quando ero ragazzina, “faccia da pirla”: bè, me la sono andata a cercare su you tube e mi sono messa a ridere come una scema per quella canzoncina demenziale 🙂
    Ed è vero, il sorriso è contagioso e fa passare le rughe!

    1. AvatarLa solita mamma

      E’ un po’ che non stampiamo più le foto (ed è un vero peccato!), ma prendiamo quelle vecchie e ci facciamo delle gran sganasciate a ricordare cosa c’è dietro quelle immagini statiche!
      Per cui ben vengano anche le cretinate ;)))! Anche quelle sono contagiose! E poi l’unico scopo è davvero cominciare a ridere, poi tutto viene da sè…
      Buon fine settimana!

Comments are closed.