Insolito concetto di tempo

A Pallandia Home il tempo è un bene prezioso ed è una risorsa scarsa, soprattutto quello della solita mamma. Pallina, la secondogenita, arrivata alla veneranda età di tre anni, ha invece una considerazione dello scorrere del tempo tutto suo.
Ore davanti all’armadio per decidere cosa mettere, più volte nell’arco della giornata. Chiunque potrebbe pensare “tale madre, tale figlia”, ma non è così in questo caso.
Ore davanti a tutte le sue scarpe per decidere quali indossare la mattina successiva.
Ore davanti al cassetto dei fermagli, per abbinare elastici per i capelli alla maglietta scelta.
Una frazione di secondo per fare un puzzle. La frustrazione nel non riuscirci è ben nota ai vicini di casa, visto che le urla si sentono fino al decimo piano.
Mezza frazione di secondo per uscire, quando lei ha deciso di uscire, e la solita famiglia non è ancora pronta.
E fin qui tutto nella norma, o quasi.
I concetti di “oggi”, “più tardi nel pomeriggio”, “questa mattina”, “ieri”, “domani”, “mai” e “sempre” invece non appartengono a Pallina, che li utilizza indistintamente, senza remore.
Quando la solita mamma ha trovato Buongiorno oggi* di Sophie Fatus, un’autrice che ama molto, ha capito che quello era il libro giusto per affrontare il tema con la modella in erba. Non è un libro facile, ma anche se Pallina “annuserà” solo un po’ della poesia che contiene, la solita mamma sarà più che soddisfatta.
La frase più bella che la solita feticista non può fare a meno di appuntare è: “Oggi ho sognato domani. E sai il domani cosa sognava? Sognava un suo ieri con i fiocchi” (tratto da Buongiorno oggi di Sophie Fatus, Principi & Principi, 2011)
– E così credi che il concetto di oggi e domani le risulterà più chiaro, vero? – il solito papà, pragmaticamente reale, dopo aver ascoltato madre e figlia perdersi nella filosofia del tempo che scorre.
Un libro insolito.

*Link affiliati Amazon

Buongiorno oggi Book Cover Buongiorno oggi
Sophie Fatus
Albi illustrati
Prinici & Principi
2011
24